Litigando s’impara: che cos’è un conflitto

Dal latino conflictus, “urto”.  In effetti il conflitto può facilmente essere paragonato ad uno “schianto“: può rivelarsi fatale o se ne può uscire più forti di prima. La relazione fila liscia fino a quando dei campanelli d’allarme ci informano che qualcosa non va’. Spesso siamo portati ad ignorare questi segnali di pericolo, ci ripetiamo che va tutto bene, ci nascondiamo dietro delle finte verità, fino a che non giungiamo al punto in cui quelli che erano piccoli cenni, timide avvisaglie di uno schema comunicativo inadatto che cominciava ad insinuarsi nella relazione, diventano grossi scogli che sembrano insormontabili. Eccoci, ci siamo: stiamo vivendo un conflitto. Una contesa per avere ragione in cui mettiamo mano alle armi per difendere noi stessi: niente di più sbagliato. Il primo mezzo per superare un conflitto, elaborarlo, cercare di risolverlo, è quello di confrontarsi in modo assertivo e porsi in una condizione di ascolto attivo verso l’altro, capire quali sono i suoi bisogni, perché li abbiamo trascurati, e cercare di fargli capire che anche noi abbiamo dei bisogni che non sono stati considerati. Noi invece tendiamo a fare tutt’altro, non deponiamo l’ascia di guerra, bensì la sfoderiamo, incontrastabili, troppo impegnati nella difesa del fortino che ci siamo creati. Questo non ci porta altro che ad ingigantire il conflitto, buttiamo benzina sul fuoco. Qui bisogna fare una scelta: quanto si tiene all’altro, alla relazione al di fuori dal conflitto. Sarà tutto da buttare? Non è mai tutto da buttare. Da ogni situazione si può uscire più forti di prima, non esistono vinti o vincitori, esiste l’esperienza che ricaveremo da quel determinato vissuto e che ci permetterà di capire come agire nel futuro. L’unica cosa da fare quando ci si trova davanti a un conflitto è buttare giù il muro che abbiamo creato, prendere un respiro profondo, deporre le armi e tirare fuori tutto quello che avevamo dentro e che avevamo deciso di reprimere: alla fine di tutto, quello dedicato al dialogo e alla comprensione non sarà mai tempo sprecato. argument-238529_960_720

Aiutaci a crescere! Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook e commenta lasciando la tua opinione, ti risponderemo! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...